ASSOCIAZIONE GIURISTE ITALIANE - consultagenovese

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

ASSOCIAZIONE GIURISTE ITALIANE

Aderenti

ASSOCIAZIONE GIURISTE ITALIANE  
SEDE DI GENOVA

L'Associazione Giuriste Italiane-AGI deriva dalla fusione della Unione Giuriste Italiane con la Federazione Italiana Donne Giuriste.
   
L'Associazione è apartitica, aconfessionale e persegue finalità scientifiche, culturali e sociali.
   

La prima Associazione di donne laureate in Giurisprudenza si era costituita intorno agli anni '30, allo scopo di favorire la conoscenza, la collaborazione e la solidarietà tra donne che si erano dedicate a studi e si preparavano ad affrontare lavori ritenuti di competenza maschile- ricordiamo che a metà degli anni '60 alla Facoltà di Giurisprudenza di Genova la presenza femminile non superava il 10%.
  
Dagli anni '30 sono stati compiuti molti passi avanti: nel 1965 è stato consentito alle donne l'accesso alla carriera di Magistrato, le donne sono titolari di cattedra universitaria in numero sempre più esteso e sono in grado di partecipare attivamente alla vita politica, senza che per questo sia venuta meno la funzione di un'Associazione che osservi la realtà giuridico-sociale dal punto di vista femminile, cercando di incidere sulle scelte politiche.
  
Possono essere socie dell'AGI solo le laureate in Giurisprudenza; le laureate in Scienze Politiche, Economia, Sociologia e Psicologia possono essere ammesse in qualità di socie aderenti, senza diritto di voto.
  
L'Associazione persegue:
  
- lo studio di problemi giuridici, economici e sociali con particolare riguardo alle esigenze dei soggetti più deboli-donne, minori,anziani;
  
- la promozione di leggi in campo nazionale e internazionale per l'attuazione dei principi sanciti dalla Costituzione Italiana, dalla Dichiarazione Universale Dei Diritti Umani e dalle Convenzioni Internazionali;
  
- la collaborazione con Associazioni e Istituzioni nazionali,estere e internazionali che abbiano tali scopi.
  
La sezione di Genova è stata costituita nel 1982: da allora, in conformità alle direttive nazionali, ha  promosso iniziative su vari temi di propria competenza, quali Immigrazione,  Diritto di Famiglia, Tutela del Consumatore, Diritto alla salute, Danno Biologico, Carta dei diritti del Fanciullo, Processo Civile, Violenza sulle Donne, Eutanasia, Fecondazione Artificiale, Trapianto di Organi; ha curato, per favorire una più esatta conoscenza,  la presentazione del contenuto di Leggi quali la normativa sui Collaboratori di  Giustizia, sulla Legittima Difesa, sull'Affido Condiviso.   
 
Torna ai contenuti | Torna al menu